MotivAZIONE

Al mattino fa freddo
La sera sei stanco
Appena sveglio sei rigido
Dopo il lavoro sei fiacco

I gesti, il rito, aiutano. Come nei film di azione in cui si vede il duro di turno prepararsi per la battaglia, cosi tu ti allacci le scarpe, sistemi la bandana, aggiusti il marsupio. Ti chiudi la porta alle spalle, la famiglia ancora dorme o si sta preparando per cenare.
Due balzi e sei fuori. Fa cosi freddo che cominci a correre subito sennò vince la voglia di casa, di caldo.
Le gambe sono fredde, rigide, a volte un po’ stanche. Dopo poco senti il sangue che circola, il dolore al ginocchio non è poi così insopportabile, le solite facce che ci sono a quell’ora ormai si sono rassegnate alla tua stranezza. Sguardi scettici, occhiate ammirate. Ti chiedi cosa pensa la gente ma in fondo ti senti figo, sei forte, determinato. I muscoli fanno il loro lavoro, i fluidi nei tessuti scorrono rapidi. La stanchezza è svanita, il torpore non può nulla contro il piacere del vento freddo sul volto, qualche goccia di pioggia, che sarà mai?
Mezz’ora, avevi previsto di andare piano ma alla fine ti senti una lepre. Cominci a spingere. Un paio di chilometri a tutta, poi la via di casa, in poco le chiavi nella toppa, via le scarpe, i vestiti in lavatrice.
Doccia bollente.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close